Ci sono donne che nutrono una passione esagerata per le scarpe: ne possiedono in quantità smisurata, le collezionano, dedicano loro la massima cura. Altre, invece, prediligono i cappelli; altre ancora, le borse e gli accessori. Lea adora le camicie. Ne possiede un paio di dozzine: di taglio preferibilmente maschile, in prevalenza azzurre e bianche, ma anche a righe e in colori e fantasie differenti. Le indossa spesso, sia d’inverno sotto una giacca o un cardigan pesante, sia d’estate, con le maniche arrotolate e qualche bottone aperto in più  In camicia Lea si sente bene: elegante o sportiva secondo le circostanze, ma sempre a suo agio. E’ un capo di abbigliamento che la protegge, una sorta di divisa, una coperta di Linus con colletto e polsini. Le rinnova quando i tessuti sbiadiscono dopo ripetuti lavaggi e stirature oppure quando un nuovo – irrefrenabile – acquisto duplica una camicia già presente, simile ma datata. Ne ha pure di realizzate a mano. Ha scovato una camiciaia bravissima che taglia e confeziona alla perfezione. Lea ha misure convenzionali e in realtà non avrebbe bisogno di capi su misura, ma un taglio di seta grezza color avorio che le è stato regalato le ha dettato l’ispirazione. Il costo è stato importante, ma il risultato, eccezionale!

Share This
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: