Senza titolo

Senza titolo

Ora assaporo sole a colazione, latte, luce, calore e senza alcuna fretta mi dipano. Ora navigo a vista di stagione in stagione, baratto arcobaleni con gelati al limone. Alda Invernizzi...

Giugno

Una fiammata – i papaveri, sotto il cielo di giugno. (Mario...

Il mare di ghiaccio

Il mare di ghiaccio

Ferite s’aprono in fiori di carta e un valzer lento accarezza le onde. Il ghiaccio sbava e infrange la carena, dilaga, muove, alza una mano al cielo, si aggrappa all’orizzonte, invoca aiuto. Poi, mite si concede, lascia che sia. Scivola verso l’oceano il nostro...

Chi vince?

Chi vince?

"Nella lotta fra il torrente e la roccia vince sempre il torrente, non con la forza, ma con la costanza". (H. Jackson...

Palloncini

Palloncini

Un gruppo di cinquanta persone stava frequentando un seminario. Verso la fine della giornata l'oratore decise di organizzare un’attività. Consegnò un palloncino a ciascuno dei partecipanti e a ognuno chiese di scrivere con un pennarello il proprio nome su di esso. Poi...

Sei la mia schiavitu’, sei la mia libertà

Sei la mia schiavitu’, sei la mia libertà

Sei la mia schiavitù sei la mia libertà sei la mia carne che brucia come la nuda carne delle notti d’estate sei la mia patria tu, coi riflessi verdi dei tuoi occhi tu, alta e vittoriosa sei la mia nostalgia di saperti inaccessibile nel momento stesso in cui ti afferro...

Aprile

Aprile

Repentini mutamenti di luce descrivono le giornate d'aprile: corolle di velluto legate in girotondi  come bambole di carta leggera Alda Invernizzi    

Io, la tigre

Io, la tigre

Io, la tigre – piccolo quadro a colori E’ l’alba: anche questa notte la foresta pluviale ci ha protetto. Ora  il sole filtra tra i rami degli alberi che creano una volta lussureggiante. Il nostro lungo viaggio proseguirà ma in questo luogo possiamo fermarci ancora...

Mi piace il tennis

Mi piace il tennis

Tennis sul piccolo schermo. Non sono una giocatrice – il tennis è uno dei tanti sport che “non” pratico – ma con estremo piacere seguo le gare sul piccolo schermo. Gare lunghe, lente, senza colpi di scena che non siano le performance a volte inattese dei...

Un dolce 8 marzo

Un dolce 8 marzo

“... questo andare, incerto ma inesorabile, questo voler esplorare e partire e mettersi in gioco e capire, questo continuo sfidare e chiedere conto e pretendere rigore e rispetto e coerenza; la fatica e la leggerezza, il dolore, lo sgomento, la rabbia, i desideri, la...