I bambini che eravamo

Anna era piccina e aveva le guance paffute; portava i capelli a caschetto trattenuti di lato da una molletta minuscola – tre fiorellini di plastica azzurra – e indossava gonne a pieghe. Aveva occhi sorridenti e un lieve broncio, sempre. Una delle contraddizioni che...

leggi tutto

Inedito

Assonanze   La voce che si sposa con la mia per suoni e parole e per poesie incompiute e indefiniti disegni. Il malessere lieve che accompagna le nostre giornate senza scomporle. La ricerca ostinata del meglio che appaghi e non offenda le altrui certezze. Gli stessi...

leggi tutto

Per un’amica

Adesso, che questo cielo e` a brandelli, che l`asfalto si sbriciola sotto le suole, che i rami si piegano e il mare ingrossa, adesso, che sei rugiada perfetta, tu splendi, splendi, splendi... Alda Invernizzi

leggi tutto

Atlante

Disegno a mano libera l’atlante del cuore. Dispongo a occhi chiusi città e fiumi, coloro le valli, riempio i laghi. Conosco i confini, ogni ponte da misurare, le vette e i dirupi, gli oceani e i deserti. Vorrei non averti incontrato sulla mia strada. Alda Invernizzi...

leggi tutto

Nero assoluto

Ho smarrito il mio cielo: è buio d’intorno è buio ovunque cerco riparo. Lacrime di ghiaccio feriscono il viso mentre il dolore si insinua in ogni anfratto del mio corpo. Ma tra le mani ho frammenti di stelle. Alda Invernizzi da Caleidoscopio/Edizioni...

leggi tutto

Sarà la primavera

…sempre brillerà di luce chi, per la capriola di una nuvola, ebbe per un istante il sole negli occhi… Alda Invernizzi da Caleidoscopio/Edizioni...

leggi tutto

Onde

Le onde blandiscono il mio respiro seducono il tempo, lo assecondano nell'attesa del sole e del futuro.   Alda Invernizzi

leggi tutto

Dove

Dove sta il coraggio di ripartire? Tra le pieghe di lenzuola fragili, nei respiri che innaffiano la gola, sciolto nella tisana di melissa, intrecciato a parole, abbracci, note. Dove sta la forza per ripartire?   Alda Invernizzi

leggi tutto

La tazza di schiuma

La tazza di schiuma protegge le mani protese perdute private di voce e di sole, di anime chiare, di occhi fanciulli cullati dal mare, di pallide luci e ricordi a quadretti, di viali che corrono e corrono e corrono. Rallento il pensiero, mi fermo, assaporo il miele che...

leggi tutto

Senza titolo

Ora navigo a vista di stagione in stagione baratto arcobaleni con gelati al limone   Alda...

leggi tutto
Share This