Ho incontrato il tempo immobile

Ho incontrato il tempo immobile

Incontro il tempo immobile fra i sassi del borgo, sulle panchine di pietra lo respiro. Dall’alto guardo a valle senza pensieri o sogni o turbamenti. Muta. Il mare, nascosto allo sguardo. Poi mi allontano e lo ascolto fuggire. Scivola verso l’ignoto anche il mio...

Sera

Sera

La sera soltanto mi permetto la resa. Smetto il coraggio e l'ardore e indosso il saio frusto dell'apatia. Mi sdraio e resto immobile a fissar luci e ombre riconcorrersi sulle pareti. Addormento i pensieri, spengo le voci. Riposo.    

Alba

Alba

La gola è ancora afona per parole sospese mentre le mani compongono origami di fazzoletti e lenzuola. Poi l'alba dilaga sbiadisce le ombre irrompe sui grovigli, li risolve e ricompone un ordine artefatto. Il piede - nudo - tocca terra e conquista.

Cammino la notte

Cammino la notte

Cammino la notte lungo la notte. Attraverso la notte. Vedo i colori spegnersi rotolando sul selciato. Vedo il tempo rintanarsi nelle tasche delle fontane. Sfumano i rumori abbracciati ai miei passi. Di pace e cielo ho colme le mani.        

Vivrò la vita di una falena

Vivrò la vita di una falena

Vivrò la vita di una falena ma colorata di tinte accese sfumature e contrasti. Sfilate di gitani squarceranno la notte, percussioni e violini popoleranno il sogno. Mosaici di luci incendieranno gli occhi, mai stanchi, mai feriti o solitari o...

Infine mi concedo benevolenza

Infine mi concedo benevolenza

Infine mi concedo benevolenza. Inutile scandagliare il torrente o temere infauste sommosse astrali. Proibito inciampare in fraintendimenti soccombere a latitanze ostinate sotterrare desideri. In questo terzo tempo è necessario soffocare il rigore, azzardare cercare...

Dove

Dove

Dove sta il coraggio di ripartire? Tra le pieghe di lenzuola fragili, nei respiri che innaffiano la gola, sciolto nella tisana di melissa, intrecciato a parole, abbracci, note. Dove sta la forza per ripartire?    

Non scrivo da tempo

Non scrivo da tempo

Non scrivo da tempo non trovo parole per scolpire i pensieri che si ficcano fra gli occhi e le orecchie, che spudorati martellano le tempie. Non scrivo da tempo a volte disegno scale che scalpitano, soli e lune, cerchi concentrici che bucano il foglio. Non scrivo da...

È luce

È luce

È luce, è seta che avvolge il giorno proteggo il tuo cuore, calmati. È musica, è voce che sfiora il volto accolgo il tuo sonno, fidati. Non dubitare, non nascondere sorreggo i tuoi pensieri, riposa. Il mare intorno è calmo. La sera, ancora...

L’impervio

L’impervio

La notte si fa strada l'impervio: ti appaiono terre ruvide e avare da attraversare sotto i grovigli del cielo o sentieri disegnati a matita quando rischiara e la speranza attenua la paura di affrontare il domani. E accampi pretese di vittoria in questa lotta che non...

Share This